Beccato con 10 kg di cocaina sotto il sedile dell’auto, 30enne arrestato

Troppo irrequieto per non destare i sospetti. Tant’è che nella sua auto sono stati scovati oltre dieci chilogrammi e mezzo di cocaina che erano stati nascosti in un doppio fondo ricavato sotto il sedile anteriore del passeggero.

È finita male dunque per un presunto corriere della droga, un 30enne locrese, D.M. le sue iniziali. Gli agenti della polizia stradale di Cosenza e Paola, intorno a mezzogiorno di ieri, stavano infatti eseguendo dei normali controlli nei pressi dello svincolo Nord dell’autostrada A2, all’entrata del capoluogo, quando hanno fermato l’uomo a bordo di una Mercedes classe A.

Sia l’atteggiamento nervoso del 30enne che i suoi numerosissimi precedenti hanno convinto i poliziotti ad approfondire gli accertamenti e difatti sono arrivati a scovare il doppio fondo che custodiva dieci panetti di coca, accuratamente confezionati e sigillati.
Per l’uomo sono scattate inevitabilmente le manette. Dovrà ora rispondere detenzione e trasporto di sostanza stupefacente.

Con quest’arresto la Polizia Stradale bruzia conclude, così, e in modo più che positivo il progetto denominato “il blu nell’estate”, attivo durante la bella stagione e finalizzato a garantire la sicurezza lungo le arterie stradali e reprimere ogni tipo di attività illecita lungo le stesse.
Durante l’estate le pattuglie impiegate hanno controllato oltre diecimila veicoli e identificato oltre 11 mila persone. Di queste ben 56 quelle segnalate per guida in stato di ebbrezza e una dozzina per guida sotto l’effetto di stupefacenti. Due sono finite anche in arresto per detenzione di droga.
Il bilancio complessivo poi conta il rilevamento di più di 4 mila infrazioni al Codice della strada e il sequestro di 29 kg di marjuana oltre alla coca scoperta ieri.