Si è concluso oggi a Davoli il progetto dell’Iapb “Occhio ai bambini”

Si è concluso oggi 30 ottobre nell’Istituto Comprensivo di Davoli Marina il Progetto Occhio ai Bambini promosso dall’Agenzia internazionale per la Prevenzione della Cecità e realizzato sul territorio dal Comitato Iapb di Catanzaro in collaborazione con la sezione territoriale Uici.

Il progetto avviato giorno 10 ottobre nell’Istituto Comprensivo di Taverna, ha visto lo staff Iapb presente negli Istituti Comprensivi della Provincia, come Sellia Marina, Davoli Marina, Martirano Lombardo, Catanzaro, Catanzaro Lido dove per soddisfare la presenza numerosa di alunni è stato necessario sostare più giorni.

I risultati degli Screening hanno dato grande soddisfazione per una iniziativa che nel merito risulta essere lodevole e necessaria, perché ancora oggi è emerso che l’80% dei bambini screenati non sia mai stato sottoposto a visita oculistica. Il progetto ci ha permesso di sottoporre a screening circa 1080 bambini dai 3 agli 11 anni di cui una buona percentuale rimandati a controlli più approfonditi perché inconsapevoli di avere un disturbo visivo, come l’ambliopia, l’astigmatismo e la miopia.

È da questi dati infatti che il Presidente dell’Iapb di Catanzaro, nonché Presidente Iapb Calabria Luciana Loprete ribadisce continuamente come una campagna di screening all’interno delle scuole risulta essere fondamentale per future correzioni di vizi refrattivi che con un semplice occhiale possono essere completamente o in parte corretti. A tal proposito, per chiudere nel migliore dei modi il mese di ottobre mese della Prevenzione visiva, nell’ottica della solidarietà che ci contraddistingue da sempre, il comitato Iapb di Catanzaro effettuerà screening oculistici gratuiti agli utenti della Fondazione Città Solidale.

Nello specifico l’Umo sosterà giorno 30 ottobre dalle 15 alle 18 presso la Casa Accoglienza Il rosa e l’azzurro di Catanzaro Lido in via Fiume. Si ringrazia per la collaborazione e il supporto l’associazione Avis Sezione Provinciale di Catanzaro, l’Associazione Arbitri di Catanzaro e tutti gli oculisti e ortottisti che hanno reso possibile la realizzazione sia del Progetto Occhio ai Bambini che di ulteriori momenti di prevenzione rivolti alla cittadinanza.