Il Sovrintendente Capo Coordinatore Cunsolo Antonio della Mobile di Catanzaro va in pensione

Il Sovrintendente Capo Coordinatore Cunsolo Antonio – pilastro storico della Squadra Volante di Catanzaro – va in pensione dopo 40 anni di onorato servizio. Il saluto doveroso del sindacato di Polizia P.N.F.D

“Quando il poliziotto viene ricordato non solo per l’impegno profuso nell’espletamento delle sue mansioni ma anche come persona di riferimento cui appoggiarsi”.-

Una lunga carriera, la sua, fatta di sacrifici, ma anche di enormi soddisfazioni, tanto che gli sono stati conferiti riconoscimenti di Lode ed Encomio.

Lo dichiarano in una nota congiunta il segretario Regionali e provinciale di Catanzaro del sindacato della Polizia di Stato Polizia P.N.F.D., Rongoni Marino e Allotta Ettore.

Oggi va in pensione il caro COLLEGA Antonio Cunsolo una figura di riferimento della Questura di Catanzaro con una lunga carriera trascorsa in prima linea ed uno stile di vita appartenente alla “vecchia guardia” degli agenti di polizia.

Sempre pronto ad ascoltare i cittadini, mai un tono di voce alto, mai precipitoso, sempre fermo e attento a tutto ciò che accade intorno ad Egli.
Ed anche un grande conoscitore delle meccaniche della criminalità e della delinquenza.
Fondamentale, infatti, il suo apporto in numerose operazioni di Polizia degli ultimi anni tanto da essergli riconosciuti premi con lode ed encomio.

Dunque – continuano Allotta e Rongoni – una colonna portante per la nostra Polizia di Stato e un esempio per i più giovani e ci mancherà molto – spiegano i sindacalisti della Polizia di Stato Rongoni e Allotta.
Quaranta anni di servizio, dei quali 31 trascorsi sulle pantere della squadra Volanti di Catanzaro.
Di Antonio Cunsolo non si può dimenticare il suo carisma e le sue doti professionali immense condite di altruismo e grande umanità.

A bordo della VOLANTE il caro collega Antonio Cunsolo ha percorso e ripercorso le vie dei quartieri di Catanzaro diventando figura molto nota in tutto il territorio incarnando l’immagine del poliziotto di una volta.

Per tutti i poliziotti della provincia di Catanzaro ha rappresentato un esempio, tuttora da seguire e mancherà a tutti la sua presenza all’interno dell’organigramma della Polizia.

Ma ora è il momento del riposo del guerriero. Dopo tanti sacrifici potrà dedicarsi con piu tempo (meritato) alla propria famiglia anche se sappiamo tutti che conoscendo le doti di Cunsolo Egli sarà sempre vicino a Noi pronto a dispensare consigli e parole di conforto.

Concludono i sindacalisti ” Per noi semplici mortali, Antonio Cunsolo, rimarrà nel cuore, un punto di riferimento, sia dal punto di vista lavorativo, sia dal punto di vista morale, un grande uomo che ha vissuto portando la divisa come una seconda pelle. Un grande uomo con un cuore senza fine”