Michele Puglisi vince l’ultima tappa del Campionato Italiano Slalom a Serrastretta si laurea campione per il 2022

 La competizione serrastrettese ha preso il via con 92 piloti partenti, sotto l’egida direzione dell’ACI Sport a livello nazionale e regionale, e ha visto protagonisti sul gradino più alto il siciliano Michele Puglisi, al primo posto su Radical SR4 – Suzuki, che ha chiuso con un tempo di 1:56.56. Ha conquistato, invece, il secondo posto Giuseppe Giametta su formula Gloria B4 Yamaha. Gianluca Miccio conclude al terzo posto sulla sua Radical SR4 Suzuki.

Quarto posto della classifica assoluta della competizione per Arresta Salvatore, mentre il molisano Fabio Emanuele si aggiudica il quinto posto. Ha, invece, guadagnato il trofeo Under 23 Domenico Murino. Trofeo dame per le due calabresi Emilia Covello e Francesca Pallone.

L’Associazione culturale e sportiva Dalidà, organizzatrice della kermesse ha consegnato, il trofeo dedicato a Dalida ideato e realizzato dal maestro orafo Francesco Gallo, ad Armando Mancuso e alla sua Mar Antincendio per la collaborazione fraterna da almeno 15 anni.

Aggiunge, inoltre, il presidente Francesco Fazio “di essere entusiasta della edizione appena passata esprimendo molta riconoscenza alle figure istituzionali, sportive, forze dell’ordine, a tutte le persone che spontaneamente hanno offerto il loro aiuto e come dimenticare tutte le aziende che hanno donato il loro contributo, con particolare riconoscimento alle imprese SAF Costruzioni Generali, Studio Molinaro, Residence Grandinetti, Costruzioni Molinaro, Lory Preziosi, M.D.M. S.r.l. e Sapori Antichi”.

Il presidente – prosegue – esprimendo profonda gratitudine nei confronti di tutti i ragazzi, soci dell’Associazione, per il duro lavoro profuso e per la cura dei dettagli che hanno decretato la ottima riuscita dell’evento. L’organizzatore esprime, inoltre, gratitudine nei riguardi di tutti i piloti che hanno preso parte alla competizione con un ringraziamento speciale al pilota storico serrastrettese, nonché socio Dalidà, Roperto Fernando e all’esordiente pilota di casa Francesco Rizzuto (entrambi con ottimi risultati nella classifica delle loro categorie). La grande sinergia tra gli attori della kermesse ha dato vita ad una pagina di Motorsport indimenticabile.